METODO DI LAVORO

ETICHETTA: LO STORYTELLING PERMANENTE DEL VINO

Per garantire, sempre, la massima qualità Doni & Associati segue, insieme al cliente, il processo di ogni lavoro in ogni sua fase, dal brief iniziale allo studio del progetto, dall’analisi del posizionamento, passando attraverso una lunga fase di ricerca, fino ad arrivare alla vera e propria progettazione, dedicando ad ogni passaggio la massima cura e attenzione.

In ogni etichetta devono trovare posto una serie straordinaria di valori, segni ed emozioni che rappresentano la sintesi di anni (o secoli) di storia, di stile aziendale e di evocazione territoriale.
Il lavoro fondamentale della progettazione di etichette per vino è individuare il segno forte e determinante, “l’idea” e il modo di trasferirla al prodotto, rendendola tangibile, efficace e seduttiva attraverso il design e la la grande varietà tecnica dei dettagli, e delle tecnologie operative disponibili.
Tutti questi elementi, legati tra di loro, creano un progetto unico, solido, che ha come obiettivo quello di guadagnarsi l’attenzione e la riconoscibilità da parte del consumatore finalizzate all’acquisto del prodotto.

L’etichetta è lo storytelling permanente, nel quale il design trasferisce in segni ed immagine i valori e i contenuti specifici di ogni vino e della stessa Azienda produttrice.
In un mondo ad altissima competizione visuale (basti pensare allo scaffale dei vini in GDO) è chiaro intuire come questo sia un lavoro di altissima sensibilità, di analisi, esperienza, ricerca creativa, volto a creare quel segno che risulti, nella bellezza e nella riconoscibilità, non un esercizio stilistico, bensì il fattore vincente di successo commerciale e di immagine, un valore assoluto, etichette di vino, di cui resti memoria.

Salva

Salva

Salva

Salva